David Bowie

David Bowie: qual è il senso di parlarne in un blog digitale?

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn7Share on Google+0Email this to someone

David Bowie nel corso della sua carriera ha dimostrato più volte di essere affascinato dalla modernità. Quando altre star contemporanee rifiutavano la tecnologia; David Bowie ha sempre guardato al futuro: famoso è diventato il sintetizzatore Synthi regalato da Brian Eno che il Duca Bianco utilizzò per arricchire capolavori del calibro di Low ed Heroes.

David Bowie non fu solo un musicista innovatore ma anche un brillante imprenditore della dotcom tecnology.

Era il 1998; in Italia stava nascendo quella che verrà definita la “bolla di internet”: si affacciavano le prime connessione ed i primi abbonamenti (ti ricordi ClubNet?). Negli Stati Uniti meno del 50% della popolazione utilizzava con regolarità internet e AOL era il leader indiscusso dei provider.

In quel periodo David Bowie fondò una startup digitale, chiamata BowieNet, con l’intento di fornire servizi di connessione alla popolazione.

David Bowie

La vera modernità di David Bowie

La cosa che più sorprende però, è la concezione moderna che il cantante ha di internet già dal 1998. In un intervista di Chris Nuttall per la BBC News David Bowie dice

“Voglio creare una piattaforma dove non solo i miei fans, ma anche quelli di altri musicisti, possono essere una comunità dove si potrà accedere ad una vastità di informazioni e di musica, scrivere messaggi e scambiare idee”

Erano lontani i tempi di Facebook, Twitter, Instagram, PodCast o addirittura MySpace ma David Bowie aveva ben chiara in mente la direzione. In un certo senso voleva dimostrare che We can be heroes non era solo un titolo di una canzone.

Alla fine di settembre David Bowie aprì una sorta di chat dove ogni fan poteva accedervi.

David Bowie la prima star a pubblicare online

David Bowie non fu solo un brillante imprenditore dotcom possiamo definirlo un vero e proprio pioniere di Internet: fu la prima star internazionale a pubblicare un inedito online e renderlo disponibile al download in occasione del lancio di Telling Lies

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn7Share on Google+0Email this to someone
Posted in internet, startup.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>