Expo 2015 e le Startup

Expo 2015: le aspettative di una startup (Exp)ottimista

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn18Share on Google+0Email this to someone

Il cammino di avvicinamento ad Expo 2015 ha mostrato tutte le grandi contraddizioni italiane: siamo campioni nell’alternare comportamenti scorretti a gesti di grande altruismo o idee del tutto geniali. Si è molto parlato (e scritto) dei primi così come poco risalto è stato dato agli ultimi: è proprio di questi su cui vorremmo riflettere. Nessuno avrebbe mai immaginato che Expo 2015, a Milano, sarebbe diventato un punto di svolta per l’economia italiana: da tempi di crisi a tempi di speranza. Sono molti i giovani che sullo slancio dei temi legati all’evento internazionale hanno trovato terreno fertile (ed il coraggio) per presentare progetti innovativi in settori primari e strategici come l’agricoltura, i servizi, le attività culturali, i trasporti o la tecnologia.

Expo 2015 e le Startup

Expo 2015 e le Startup

 

Abbiamo avuto modo di parlarne all’incontro “Ripensare l’Italia dei territori. Le sfide future e i nuovi protagonisti” organizzato da TEH-A insieme alla Camera di Commercio di Monza e Brianza, alla presenza del Ministro Maurizio Martina (delegato del Governo per i temi di Expo 2105). In tale occasione abbiamo presentato il nostro progetto Europe Saves Food ma assieme ad altre 25 startup si è toccata con mano l’intrapredenza e la vivacità dei giovani “imprenditori tecnologici” che nei temi di Expo 2015 hanno trovato le condizioni ideali per la loro voglia di fare.

Quali sono le nostre aspettative relative ad Expo 2015

L’eredità di Expo 2015, alla sua chiusura, sarà indubbiamente la Carta di Milano ma riteniamo che il vero tesoro da “mettere a frutto” sarà proprio questo senso di speranza e di ottimismo che ha spinto i giovani italiani (tra cui noi) a rimettersi in gioco cercando di diventare i fautori ed i protagonisti del proprio destino. Per questi motivi invitiamo la politica ed i “corpi intermedi” a farsi fautori (citando il Prof. Alessandro Rosina) di un cambiamento culturale significativo che permetta alle nuove startup di mettere a frutto le proprie competenze ed il proprio esser expottimisti.

Buon Expo 2015 a tutti!

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn18Share on Google+0Email this to someone
Posted in startup.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>